TEOLOGIA: GARLASCHELLI (FESTIVAL DI PIACENZA), "È TORNATA PER LE STRADE, CENTINAIA AGLI INCONTRI"

"Ci eravamo riproposti di offrire una occasione per portare la teologia tra la gente e i risultati sono andati oltre le più rosee aspettative": lo ha detto al Sir Enrico Garlaschelli, presidente dell’Associazione Teologica di Piacenza che nei giorni scorsi ha promosso il "Festival della Teologia" sul tema "…ma liberaci dal male", presenti vari oratori tra cui il monaco Enzo Bianchi, il filosofo Salvatore Natoli, il teologo e musicista Pierangelo Sequeri, i vescovi Monari e Ambrosio. "La teologia da tempo era vista come una disciplina un po’ chiusa, autoreferenziale, una materia per specialisti. Abbiamo invece visto che i vari momenti del Festival hanno radunato un numero rilevante di persone di ogni estrazione sociale, religiosa e culturale, desiderosa di approfondire temi e concetti centrali per la vita – spiega Garlaschelli – al punto che in qualche momento le persone sono state costrette a rimanere fuori da chiese e saloni perché era fisicamente impossibile entrare. Inoltre i presenti non erano solo piacentini, ma venivano da città e regioni vicine e alcuni addirittura dal sud Italia". Tra i programmi che l’Associazione Teologica ha in cantiere c’è un incontro di approfondimento su arte e teologia. Il festival piacentino ha avuto il supporto di varie realtà, tra cui la diocesi, le edizioni San Paolo, il comune e la provincia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy