MISSIONI: OPAM, "800 MILIONI GLI ANALFABETI NEL MONDO"” “” ” ” “

"Proprio mentre i nostri ragazzi si preparano agli esami o pensano alle prossime vacanze, in molti, anzi troppi, Paesi del Sud del mondo, le scuole non chiudono per il semplice motivo che non esistono o non si sono mai aperte". E’ quanto dichiara mons. Aldo Martini, presidente dell’Opam, in occasione del 36° anniversario di fondazione dell’associazione fondata da don Carlo Muratore. "A 60 anni dall’approvazione della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo – sottolinea il presidente dell’Opam – il diritto all’istruzione è tuttora disatteso. Gli analfabeti adulti nel mondo sono circa 800 milioni e i bambini che non hanno accesso alla scuola primaria sono 115 milioni. Guerre, povertà, isolamento, discriminazioni, mancanza di strutture e insegnanti sono tra le cause principali di questa piaga, che pure può essere sanata". Di qui l’invito dell’Opam: "Ciascuno può contribuire a far sì che a settembre la campanella della scuola suoni davvero per tutti". L’Opam lavora da 36 anni a favore dell’alfabetizzazione nel mondo: nell’ultimo anno, ha permesso a 10.500 bambini di andare a scuola, ha finanziato la costruzione di 10 scuole e l’ampliamento e la ristrutturazione di altre 13. Ha fornito banchi a 1.488 ragazzi, effettuato 12 progetti di formazione e alfabetizzazione delle donne. Ha in attivo 2.100 adozioni scolastiche e 16 gemellaggi tra scuole italiane e scuole di Paesi in via di sviluppo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy