PAPA A GENOVA: "L’ABBRACCIO DI DON ORIONE"

” ” ” “In occasione della visita pastorale di papa Benedetto XVI a Genova e Savona, la diocesi ligure dona idealmente al Santo Padre due realtà per la difesa della vita. Una di queste – si legge in una nota – è "L’abbraccio di Don Orione", che prende vita nell’ambito dell’istituto di Genova Quezzi delle Piccole Suore Missionarie della Carità, il ramo femminile della famiglia religiosa fondata da san Luigi Orione. Nata come "casa di accoglienza e di sostegno per neonati e madri" sulle alture di Genova, la casa di accoglienza di Quezzi va ad aggiungersi ad altre benemerite istituzioni animate da oltre 80 anni da religiose, religiosi e laici di don Orione in risposta a categorie particolarmente svantaggiate e bisognose di cittadini. L’intento originario delle Suore oriorine – oggi sostenute dall’associazione "L’abbraccio di Don Orione", che comprende circa 300, oltre ai volontari e gruppi di professionisti – era quello di "offrire una casa capace di accogliere neonati in attesa di adozione o di reinserimento nel nucleo familiare", come risposta, "in sinergia tra istituzioni civili ed ecclesiali, al fenomeno dell’abbandono ed alle selte di soppressione sia prenatali che post-natali". Al primo nucleo di accoglienza del neonato si è affiancato un secondo nucleo dedicato all’accoglienza della madre. Il terzo, e "ultimo nato", settore di attività è il Cento di promozione della cultura della vita e della famiglia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy