SPAGNA: IPF, "PROTEGGERE LA FAMIGLIA" ANCHE SE L’AMMINISTRAZIONE PUBBLICA LA TRASCURA

” ” ” “Non c’è consonanza sulla famiglia "tra gli spagnoli e le amministrazioni pubbliche". In occasione della Giornata della famiglia, l’Istituto di politica familiare (Ipf) spagnolo ha denunciato questa discrepanza attraverso un sondaggio pubblicato dallo stesso Ipf, secondo il quale il 73% degli spagnoli considera la famiglia "l’istituzione più importante della società, l’88,5% la considera l’istituzione più efficace ed il 95% quella che più aiuta di fronte ai problemi personali". Mentre, "le amministrazioni spagnole sono quelle in Europa che meno aiutano alle famiglie". Il vicepresidente dell’Ipf , Mariano Martínez-Aedo, afferma che le crisi e le difficoltà economiche degli ultimi anni "fanno riscoprire il ruolo svolto dalla famiglia nell’attenuazione dei problemi della società". "La famiglia è un bene per la società ed un patrimonio per l’umanità che va protetto e rafforzato". Tra i problemi della famiglia spagnola l’Ipf ha segnalato, oltre alla mancanza di aiuti, "l’aumento dell’aborto e del divorzio, il calo dei matrimoni e lo svuotamento delle famiglie, con un calo costante del numero di persone che convivono nel focolare".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy