POLITICHE SOCIALI: SOAVE (FORUM FAMIGLIE), "INTRODURRE LA DEDUZIONE PER ARRIVARE AL ‘QUOZIENTE FAMILIARE’"

"Ci aspettiamo di essere ricevuti e consultati in primis dal ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, e dai relativi sottosegretari in vista della stesura del Dpef (documento di programmazione economico-finanziaria) e della nuova Finanziaria 2008-2009": lo ha detto oggi in conferenza stampa la vice-presidente nazionale del Forum delle Associazioni Familiari, Paola Soave, riferendosi alla petizione per un fisco più a misura di famiglia, i cui primi risultati sono stati consegnati stamane al presidente Napolitano. "La questione famiglia richiede una profonda revisione del sistema fiscale italiano, che può essere affrontata solo insieme a chi rappresenta le famiglie italiane". Secondo Soave, "l’altro interlocutore fondamentale del Forum dovrebbe essere il ministro del Welfare (Maurizio Sacconi) perché è necessario che la società italiana, che da tempo ha ‘abbandonato’ la famiglia, scelga invece di costruirsi su di essa come unità di riferimento per dare vita a un nuovo ‘welfare’". Dopo aver auspicato che il nuovo sottosegretario alla Famiglia (Carlo Giovanardi) "possa essere un tramite importante per permetterci di raggiungere tali scopi", Soave ha ricordato che "il primo strumento concreto che andrebbe introdotto per un fisco più equo è quello della deduzione annua per ogni familiare a carico. Se poi si arriverà al ‘quoziente familiare’, tanto meglio", ha concluso.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy