PEDOFILIA: "LA CARAMELLA BUONA", "INAMMISSIBILE L’OMERTÀ DELLA MADRE"

Se è il padre ad abusare del figlio, l’omertà della madre "è inammissibile". A lanciare il grido d’allarme è La Caramella Buona Onlus, l’associazione impegnata da oltre dieci anni nel contrasto alla pedofilia, che chiede "collaborazione, segnalazioni, buon senso alle persone che sanno e tacciono ignobilmente". "Per un bimbo – commenta il presidente, Roberto Mirabile – subire abusi dal padre è doppiamente traumatico; assistere inoltre alla vile impotenza della madre rappresenta un tragico shock che, se non affrontato per tempo insieme ad un esperto, recherebbe conseguenze gravissime sulla psiche del piccolo". Per questo l’associazione giudica positivamente la condanna a 10 anni "per omessa tutela" della madre di Rovigo, il cui marito è stato condannato a 16 anni per "violenza sessuale aggravata" nei confronti della figlia. "Finalmente – si legge in una nota – è stato dato giusto peso ad un silenzio tagliente, omicida; finalmente le autorità giudiziarie italiane hanno dimostrato che l’abuso su minore può esser perpetrato in diverse, ma altrettanto gravi, forme: una di queste, l’omertà". "Non vogliamo vedere più genitori pedofili o violenti con i propri figli, brutte copie di famiglie perbene chiuse in una casa dell’orrore", prosegue Mirabile, secondo il quale "fin quando si rimarrà in silenzio, ci sentiremo tutti un po’ colpevoli di un reato che sporca e mal condiziona il nostro futuro".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy