ADOZIONI: AIBI, OTTO PROPOSTE A GIOVANARDI

Otto proposte "per migliorare il sistema di tutela e protezione dell’infanzia abbandonata". Le sottopone Aibi, Amici dei Bambini, a Carlo Giovanardi, nuovo sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega per famiglia, servizio civile e droga. Prima proposta "l’adozione aperta, per offrire una relazione affettiva a bambini in difficoltà ma da chiarire con una precisa normativa". Poi l’affido, "solo a tempo e con una nuova legge che ne riconosca la gestione alle associazioni familiari accreditate". Altro punto "è la revisione delle case famiglia con una norma in cui siano favorite quelle gestite da coppie di coniugi". Relativamente all’adozione internazionale, AiBi chiede di "riconoscere la detraibilità al 100% delle spese procedurali, mantenendo la deducibilità al 50% per le sole spese di viaggio e permanenza all’estero" e la creazione di "una Banca dati europea che contenga i minori adottabili". Da regolamentare, per Aibi, anche l’affido internazionale e la kafala, forma di protezione per l’infanzia abbandonata prevista dalla legge islamica. "Deve essere garantito alle coppie musulmane residenti in Italia il diritto di accogliere minori abbandonati nei vari Paesi islamici ma deve però essere studiato uno strumento giuridico che lo consenta". Per ultimo Aibi propone una nuova legge per l’adozione internazionale e la revisione del modo di lavorare degli Enti autorizzati".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy