TERRA SANTA: PATRIARCA SABBAH ELOGIA LA VISIONE DELL’UOMO DEL PRESIDENTE PERES

"Israele in questi giorni celebra il 60° anniversario della sua indipendenza e attende ancora la pace. La Palestina commemora la stessa data come un giorno di disfatta e attende ancora la pace. L’attesa è la stessa e abita i cuori di tutti". Lo ha detto il patriarca latino di Gerusalemme, Michel Sabbah, nel corso della messa di Pentecoste, l’11 maggio, celebrata nella chiesa della Dormizione a Gerusalemme. "Il Presidente dello Stato di Israele, Peres – ha affermato il patriarca nell’omelia resa nota oggi – nel suo discorso nel giorno dell’Indipendenza ha parlato della persona umana creata a immagine e somiglianza di Dio, ogni persona sia essa palestinese o israeliana. Ringraziamo Dio per questa visione che possiede quale capo di Stato di una nazione in una situazione di conflitto. Preghiamo affinché questa visione possa svilupparsi e riempire i cuori dei responsabili dei due popoli". "Restiamo all’ascolto di Dio – ha concluso – le chiese di Gerusalemme e i due popoli in questo Paese hanno bisogno di mettersi all’ascolto dello Spirito di Dio. Dio non abbandona l’uomo ad un destino cieco".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy