MIGRAZIONI: IL 18 MAGGIO A ROMA LA "FESTA DEI POPOLI"

Stand culturali, artigianali e gastronomici; laboratori e workshop; mostre e spettacolo folkloristici. Sarà una festa all’insegna della "partecipazione reale" degli immigrati, quella in programma a Roma, in piazza San Giovanni, domenica prossima, 18 maggio. Al centro della "Festa dei popoli", l’idea della Chiesa "come luogo che riunisce tutti i figli dispersi e che rivela l’appartenenza di tutti gli uomini all’unica famiglia umana", spiega il responsabile dell’evento, il padre scalabriniano Gaetano Saracino. Gli immigrati – informa il Vicariato di Roma – saranno protagonisti anche del momento centrale della giornata: la celebrazione eucaristica alle 12 nella Basilica lateranense, presieduta dal segretario della Congregazione per l’evangelizzazione dei popoli, mons. Robert Sarah, con l’invio missionario di 20 membri di comunità diverse. L’animazione liturgica sarà curata da 20 comunità etniche: solo una parte delle oltre 40 attivamente coinvolte nell’organizzazione della giornata. Saranno loro a dare espressione alla realtà degli oltre 150 gruppi di stranieri, cattolici e non, organizzati in centri o associazioni e presenti nella città e nella provincia di Roma. Si inizierà alle 10, con il dibattito organizzato da www.baobabroma.org e dai laici scalabriniani, sulla realtà quotidiana delle donne migranti. Dopo la Messa, pranzo etnico in piazza e, al termine, spettacolo folkloristico.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy