LOTTA ALLA MAFIA: LETTERE DEI BAMBINI, "VOGLIAMO LA PACE" (2)

"Proprio attraverso la fede che può avere un bambino, guardando a Maria di Polsi si chiede la pace", spiega don Strangio: "Non piace a nessuno avere guerre in famiglia o morti. E specialmente i bambini oggi si trovano nella sofferenza perché molti di loro hanno anche le mamme in carcere e soffrono anche per questa lontananza". "Quando si prega – aggiunge ancora il sacerdote – è sempre un fatto positivo. Dobbiamo pensare – conclude don Strangio – che qui c’è stata anche la Provvidenza di Dio a saper dare ai più semplice e ai più indifesi le parole per esprimersi così chiedendo la pace per loro, per le loro famiglie e per tutti. E’ un fatto positivo ed importante da non sottovalutare".” “Intanto domani, proprio a San Luca, il procuratore nazionale antimafia, Pietro Grasso parlerà in piazza agli studenti in occasione della manifestazione contro tutte le mafie "Gerbera Gialla". All’incontro parteciperanno anche studenti provenienti da diverse scuole della regione.” ” ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy