LOTTA ALLA MAFIA: LETTERE DEI BAMBINI, COMMENTO DELLE DONNE DI SAN LUCA

Le poesie e le preghiere dei bambini di San Luca, nella Locride, sono "la testimonianza che la fede può mettere fine al male. Le parole nate direttamente dai cuori di questi bambini, che vivono situazioni drammatiche e che vedono quotidianamente le loro famiglie sgretolarsi, invocano la Madonna come madre di tutti, affinché possa parlare ai cuori dei grandi e mettere la pace che tanto desiderano". E’ il commento di Rosy Canali dell’Associazione "Donne di San Luca" alle preghiere con richiesta di pace e fine delle violenze di alcuni bambini di questo piccolo centro aspromontano. San Luca – dice Canali al Sir – è un paese che "vuole pace, vuole essere dimenticato per i fatti di cronaca nera, ma ricordato per le iniziative che la gente di buona volontà ogni giorno porta avanti". Un paese che vive "una grande fede, ed in particolar modo una forte devozione mariana, che si tramanda di generazione in generazione e che racconta di numerose guarigioni e prodigi, che da sempre accadono a Polsi, dove si trova il santuario della Madonna della montagna". La Madonna, per la comunità sanluchese, è "una donna che ha perso suo figlio, e che per tante donne del paese che hanno vissuto lo stesso dolore e che come Lei si affidano al Padre, è amica e compagna di conforto e di speranza".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy