DIALOGO INTERRELIGIOSO: EPC, "LE FEDI, IMPORTANTE FATTORE DI INTEGRAZIONE"

"La fede può essere un importante fattore di integrazione perché la religione è una parte essenziale dell’identità di molte persone". L’European Policy Centre ha preparato un documento di lavoro in vista dell’incontro che si svolgerà mercoledì 14 maggio a Bruxelles sul dialogo tra le religioni. L’appuntamento è fra i sette principali eventi del 2008 quale Anno europeo del dialogo interculturale. Nel rapporto dello Epc, redatto su mandato dell’Ue, si legge ancora: "Una società segnata dalle tensioni fra persone di diverse fedi non può funzionare in maniera efficiente. Il confronto tra individui di fedi diverse è vitale al fine di realizzare pace sociale e coesione, per prevenire conflitti e per assicurare che tutti i talenti dei cittadini siano orientati verso il comune obiettivo di costruire una comunità migliore". Il testo (disponibile sul sito www.interculturaldialogue2008.eu) traccia dapprima un panorama della situazione in Europa, segnalando occasioni ed esperienze positive di dialogo ma anche motivi di preoccupazione: fra questi l’antisemitismo e un crescente atteggiamento anti islamico seguito agli attacchi alle Torri gemelle del settembre 2001 e agli attentati di Madrid e Londra, avvenuti rispettivamente nel 2004 e 2005. (segue)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy