IRAQ: DELEGAZIONE OLANDESE IN VISITA AI RIFUGIATI NEL NORD

"I cristiani iracheni sono stati sradicati dalla loro terra e la comunità internazionale deve proteggerli". Sono queste le conclusioni cui è pervenuta una delegazione di politici e di giornalisti olandesi che dal 28 marzo al 5 aprile si è recata nell’Iraq del nord per incontrare oltre centro tra profughi, leader assiri, ong operanti nel territorio oltre che membri dell’Ufficio delle Nazioni Unite per i rifugiati e della Croce Rossa. Secondo quanto riferito dall’agenzia assira Aina, che riporta la notizia, il parlamentare olandese, Joel Voordewind, ha dichiarato che "in questa zona del nord i cristiani sono relativamente al sicuro ma mancano i presupposti per la loro integrazione, come l’impossibilità di accedere al lavoro presso enti di governo se non si è iscritti al partito curdo, Kdp, o il possesso di terreni confiscati dai Curdi". Nel resto del Paese continuano gli attacchi degli islamisti contro le famiglie. Si calcola che circa il 95% degli sfollati abbia perso almeno un membro della famiglia a causa dei terroristi islamici. La speranza del parlamentare olandese è che "la comunità internazionale si adoperi maggiormente per le comunità cristiane così che queste non siano più costrette a lasciare la loro terra".” ” ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy