EDILIZIA E AMBIENTE: CONVEGNO CEI. LANDI (ADICONSUM), PIÙ EFFICIENZA MENO CONSUMI

"Il primo obiettivo da perseguire per ridurre i costi della produzione di energia e l’impatto sull’ambiente è il risparmio energetico, rendendone protagoniste le famiglie". Lo ha affermato Paolo Landi, segretario Adiconsum, intervenendo al convegno Cei "Costruire bene per vivere meglio. Edifici di culto nell’orizzonte della sostenibilità", che si conclude oggi a Roma. Le famiglie – ha detto Landi – "utilizzano attualmente il 40% dell’energia prodotta in Italia e nelle abitazioni, in media abbastanza vecchie, si registra uno spreco di energia del 50%". Landi ha ricordato che "riduzione dei consumi non significa riduzione del confort o del benessere, solo migliorare l’efficienza dei sistemi per l’utilizzazione di energia, con il supporto di una corretta informazione". Via libera, quindi, "all’isolamento termico – oggi il maggior consumo di energia non si registra nei mesi invernali per scaldarsi ma nei mesi estivi per difendersi dal caldo – alla verifica delle caldaie per il riscaldamento, per le quali le nuove tecnologie permettono un abbattimento dei costi del 30%, ai contabilizzatori di calore nei condomini, ai forni a gas invece che elettrici". La riduzione dei consumi, ha concluso Landi, "dovrà inserirsi nell’ambito di politiche complessive del nostro Paese orientate all’aumento sensibile delle fonti di energie rinnovabili".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy