DIOCESI: VICENZA, UNA MOSTRA SULLA "FIGURA DI CRISTO" DALL’ANNUNCIAZIONE ALLA RESURREZIONE

Ventisei opere pittoriche e scultoree che presentano la figura di Cristo nei principali momenti della sua vita, dall’Annunciazione fino alla Resurrezione e alla Gloria celeste. E’ la mostra allestita al Museo diocesano di Vicenza, che verrà inaugurata il 23 aprile prossimo (ore 17.30, Salone d’Onore del palazzo vescovile, piazza Duomo). Dopo i già consolidati itinerari di "catechesi al museo", la mostra, dal titolo "Historia Christi: Arte e Fede nella Chiesa vicentina", comprende opere che coprono un arco di tempo che va dal XV al XX secolo, appartenenti al Museo stesso o provenienti da alcune parrocchie della diocesi. Si tratta di rappresentazioni perlopiù sconosciute, anche se firmate da artisti di chiara fama come Alessandro Maganza, Giulio Carpioni o De Pieri e Pasqualotto. La rassegna – informano gli organizzatori – ha anche il merito di richiamare l’attenzione su altri artisti ancora poco considerati che hanno operato sul territorio vicentino: è il caso ad esempio dell’Ultima Cena, lavoro del bassanese Giovan Battista Volpato, o del Cristo morto sorretto da angeli attribuito a Francesco Trivellini. Fra le opere di mano non vicentina figurano tele del Turchi, del Cignaroli e dello Zelotti. Una nota a parte merita la tela di Domenico Tintoretto, Incontro sulla strada di Emmaus. La mostra rimarrà aperta fino al 3 agosto.” ” ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy