DIOCESI: SAVONA, UNA PROPOSTA CONTRO GLI SPRECHI ALIMENTARI

L’hanno già battezzata la "legge del buon samaritano". In termini più burocratici è la legge 155 dell’11 giugno 2003, che prevede la possibilità di distribuire ai poveri le grandi quantità di cibo inutilizzato negli ipermercati, nelle mense, nelle catene di ristorazione e nelle attività commerciali al dettaglio. A Savona una realtà che usufruisce di questa legge (tramite l’Ipercoop) è la "mensa di fraternità, che in questi giorni – informa la diocesi di Savona-Noli – festeggia i 20 anni con la presentazione del progetto "Aliment’azione"; che la Caritas diocesana lancia chiamando alla collaborazione i soggetti produttori o rivenditori del cibo in "surplus". La presentazione del progetto "Aliment’Azione" della Caritas e della Fondazione diocesana "Comunità Servizi" avverrà domani, 17 aprile, a Savona (ore 16, Camera di Commercio, via Quarda Superiore). "I tre obiettivi di questo progetto – spiegano alla Caritas – sono la riduzione degli sprechi alimentari, l’aiuto alle persone in difficoltà attraverso gli enti assistenziali e la riduzione della produzione di rifiuti". Destinatari della proposta sono gli ipermercati per i prodotti non più commerciabili, le mense per i pasti non somministrati e ancora commestibili, le catene di ristorazione, le aziende agro-alimentari per le derrate non commercializzate, e le attività commerciali al dettaglio per i freschi invenduti a fine giornata.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy