OMOSESSUALI: DALLA TORRE, "RISCHIO DI DERIVA IDEOLOGICA DEGLI ORGANISMI INTERNAZIONALI"

"Anche la scelta della data – commenta Dalla Torre riferendosi a quanto anticipato dal segretario di Stato francese ai diritti umani, Rama Yade, secondo il quale la proposta verrà presentata all’Onu il prossimo 10 dicembre, in occasione del 60° anniversario della dichiarazione universale dei diritti umani – conferma che si vuole forzare, facendo riferimento ad elementi simbolici come questa significativa ricorrenza, quelli che sono i dati della realtà. Un provvedimento di questo genere verrebbe a turbare i convincimenti, il sentire e gli assetti giuridici e culturali di una serie di realtà nazionali". Dalla Torre esprime quindi rammarico per "il rischio di deriva e di degenerazione ideologica di istituzioni e organismi internazionali nati per garantire i diritti dell’uomo". "Compito della Chiesa, al quale per nessuna ragione essa può venire meno – conclude -, è proprio quello di essere portatrice di un alto magistero morale. Magistero che disturba molti quando riguarda le questioni della vita, della persona e della famiglia, ma che riscuote approvazione e apprezzamento dagli stessi soggetti quando la Santa Sede si pronuncia in materia di pace, sviluppo e giustizia sociale".” ” ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy