FORMAZIONE: BONDONE (CONFAP), "UNA RISORSA CONTRO LA DISPERSIONE SCOLASTICA"

“Con la legge 133 del 6 agosto 2008 è venuto un segnale di profondo cambiamento dal punto di vista del riconoscimento del ruolo della formazione professionale”: lo ha detto stamane a Roma, durante la tavola rotonda con vari esponenti politici, il presidente della Confap (Confederazione nazionale formazione aggiornamento professionale), Attilio Bondone. Sul tema “Il futuro è per tutti?”, sono intervenuti i parlamentari Valentina Aprea, Michele Vietti, Alessia Maria Mosca, oltre al capo della segreteria tecnica del ministero della Istruzione, Giovanni Bocchieri, all’assessore regionale del Lazio Silvia Costa e ad altri esponenti amministrativi. “Devo ricordare che, però, accanto al riconoscimento di un ruolo formativo ed educativo – ha aggiunto Bondone – la domanda che ci si pone è: con quali risorse, se esse sono ferme ad alcuni anni fa, mentre gli iscritti aumentano? E, in secondo luogo, in molte regioni la formazione professionale non esiste. Come offrire ai giovani di quei territori le opportunità formative di cui c’è sicuramente bisogno?”. Bondone ha illustrato i dati molto allarmanti dell’abbandono e della dispersione scolastica, specie nel sud, che toccano per alcune regioni livelli elevati: Campania 28,8%, Sicilia 26%, Puglia 23,9%.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy