ABBAZIA DI FARFA: BEATO PLACIDO RICCARDI, UN SIMPOSIO E UN LIBRO

Un simposio sulla vita del beato Placido Riccardi: si terrà il 5 dicembre, nell’Abbazia benedettina di S. Maria di Farfa (Rieti). Al Simposio, nel quale si parlerà dei tempi del beato, della devozione a don Placido ma anche della Sabina farfense nell’età contemporanea, interverranno tra gli altri Eugenio Gargiulo, priore di Farfa, Edmundo Power, abate di SanPaolo fuori le Mura in Roma, Sofia Boesch Jaiano, presidente dell’Associazione italiana per lo studio della santità, dei culti e dell’agiografia, lo storico Andrea Riccardi, Mariano Dell’Olmo docente del Pontificio Ateneo S. Anselmo di Roma. Coordinerà i lavori Paolo Bustaffa, direttore del Sir. Nel corso del Simposio sarà anche presentato il volume di Anselmo Lipari, "Il beato Placido Riccardi. Monaco e profeta di Dio". Concluderà l’incontro mons. Lino Fumagalli, vescovo di Sabina-Poggio Mirteto. "Il beato Placido diventa modello di esemplarità per i cristiani e le persone che sperimentano debolezza e fragilità, non riescono a fare cose straordinarie e tuttavia hanno nostalgia di Dio e s’impegnano a ricercare il bene", si legge nell’introduzione del libro. Nato a Trevi in Umbria nel 1844 e divenuto monaco benedettino, don Placido visse a Farfa per 20 anni dedicandosi a una vita di preghiera ai più poveri. Info: www.abaziadifarfa.it  

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy