TERRA SANTA: GAZA, MUSALLAM (PARROCO) "UN NATALE TRISTE COME GLI OCCHI DEI BAMBINI" (2)

Il Natale a Gaza vivrà anche altri momenti liturgici come la messa di mezzanotte che si terrà nei locali della scuola della santa Famiglia che può contenere oltre 250 fedeli. "Non so quanti fedeli parteciperanno a questa veglia – spiega il parroco – ma se Israele concederà dei permessi per uscire da Gaza molti andranno a Betlemme. In questo caso saremo felici se a messa non ci sarà nessuno. Credo che avremo comunque almeno 150 persone. La sicurezza è garantita, ho parlato con la polizia che è pronta a sorvegliare la zona. Ho anche predisposto un servizio navetta che preleverà i fedeli che vorranno partecipare e li porterà nella scuola dove celebreremo la messa. Lo stesso servizio sarà garantito per il rientro. In questo modo molti supereranno la paura di muoversi da soli di notte nella Striscia". "Chiedo a tutti i giovani cristiani del mondo – è l’appello finale di padre Musallam – di inserire nella preghiera dei fedeli di Natale, un ricordo speciale per Gaza affinché la pace e la riconciliazione tornino a splendere su questa striscia di terra".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy