CENTRO TELEVISIVO VATICANO: P. LOMBARDI (DIRETTORE), IL RICORDO DI EMILIO ROSSI

Rivolgendosi al Papa con un indirizzo di omaggio, in occasione dell’udienza concessa al Centro Televisivo Vaticano per il 25° di fondazione, il direttore generale p. Federico Lombardi ha voluto particolarmente ricordare Emilio Rossi, morto all’inizio di questo mese, definendolo "Presidente e vera guida del Centro fra il ’90 e il ’96 e poi ancora Presidente del Consiglio di Amministrazione fino allo scorso 4 dicembre, quando ci ha lasciati per andare al Padre. Le eccezionali e meritate testimonianze che gli sono state tributate in occasione della morte da chi lo ha conosciuto ci hanno commosso. Come ci ha toccato il messaggio di condoglianze che Lei stessa ha voluto indirizzarci nella circostanza. Oggi è con noi spiritualmente e lo sentiamo presente". Padre Lombardi ha poi illustrato l’attività del C.T.V. definendolo un "Centro di produzione, che riprende e mette a disposizione delle televisioni di tutto il mondo le immagini dell’attività del Santo Padre, in diretta o registrate, a seconda delle situazioni. Spieghiamo ai nostri interlocutori che, quando vedono a casa comparire sul piccolo schermo il Papa in Vaticano, anche se stanno guardando la RAI o la Bayerische Rundfunk o la CNN, nella quasi totalità dei casi all’origine ci siamo noi, anche se ciò non viene quasi mai detto. In realtà, in un anno trasmettiamo in diretta circa 230 avvenimenti, ed archiviamo circa 2000 ore di nostre registrazioni".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy