TERRA SANTA: PIZZABALLA (CUSTODE), "A BETLEMME C’È SPERANZA PER TUTTI"

"A Natale proprio da questa Terra Santa, sofferente e lacerata, risuona il messaggio che può rinnovare il mondo" tanto più ora che la società "è angustiata da tormenti di ordine economico. Dobbiamo andare fino a Betlemme per trovare risposta ai problemi che ci stracciano l’anima". E’ quanto scrive nel suo messaggio natalizio, diffuso oggi, padre Pierbattista Pizzaballa, custode di Terra Santa. "Tutti all’improvviso siamo minacciati da un vento d’insicurezza che scuote ogni illusione di autosufficienza. La società materialista scopre con sgomento le sue fragilità. Essere poveri, o poterlo diventare, diventa per tutti una possibilità reale. Ma questo è solo il segno esteriore di una povertà più profonda che affligge l’anima". "La durezza della storia che viviamo – afferma il Custode – cerca di inchiodarci una corazza di ferro sul cuore per soffocare la vita. Ma come resistere alla provocazione di credere che davvero Dio sia entrato nel mondo? Anche a noi è stato annunciato l’evento che cambia la storia". Per questo, sostiene padre Pizzaballa, "siamo certi di non essere soli a cercare il Bambino" in questo Natale. "Ci saranno con noi tanti pellegrini che con i cristiani di Betlemme e di Terra Santa, si uniranno alle nostre liturgie. Sono sicuro che una folla infinita di pellegrini invisibili si metterà in cammino con noi per cercare la gioia. Venite a Betlemme, c’è ancora speranza per tutti".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy