DONAZIONE SANGUE: PADOVA, DIOCESI, CSI E ASSOCIAZIONI INSIEME IN UN PROGETTO

Sport, salute e solidarietà. Sono i capisaldi del nuovo "Progetto S3", volto a sensibilizzare un maggiore numero di cittadini sulla necessità di donare sangue a Padova, che ha preso il via oggi. L’iniziativa è promossa da Centro sportivo italiano di Padova (Csi), Federazione italiana associazioni donatori di sangue (Fidas) e Associazione volontari italiani del sangue (Avis), con la Pastorale del tempo libero della diocesi patavina. Il progetto prevede l’esposizione sui campi di gioco degli striscioni "Play & Give" e "Dona sangue e salvi una vita" forniti da Fidas e Avis. Sarà anche istituita la Coppa delle donazioni, che verrà consegnata a fine stagione al club che si distinguerà per il più alto numero di donazioni. L’iniziativa prevede inoltre corsi di formazione sul primo soccorso per genitori e allenatori. "Educare attraverso lo sport è la nostra filosofia – sottolinea Marco Illotti, presidente Csi Padova – e ciò significa anche aiutare gli altri. Come Csi mettiamo a disposizione i nostri associati, ovvero 8-10 mila atleti in rappresentanza di oltre un centinaio di società. Partiamo con il calcio, ma il progetto sarà allargato alle altre discipline sportive del Csi". L’Avis di Padova conta 20.700 donatori che ogni anno donano circa 34.600 sacche di sangue. Gli iscritti Fidas sono 3.762; 5.914 le unità di sangue raccolte nel 2007. ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy