DIRITTI UMANI: BONNER (VEDOVA SAKHAROV), "MAI FARE ECCEZIONI" SU RISPETTO DEMOCRAZIA E LIBERTÀ

"Non si possono mai fare concessioni o eccezioni sul rispetto dei diritti umani, perché essi sono la base per il futuro del mondo E delle nostre civiltà". Elena Bonner, vedova di Andrej Sakharov, è a Strasburgo per la consegna del premio alla libertà di parola assegnato quest’anno dall’Europarlamento al dissidente cinese Hu Jia. "I diritti umani sono violati in tanti paesi e non sempre sono adeguatamente sostenuti in Europa". Nel suo intervento davanti ai deputati, e poi incontrando i giornalisti, la Bonner ha sostenuto la causa di "tutte le persone e le organizzazioni che difendono i diritti essenziali"; ha poi denunciato le violazioni alla democrazia e alla libertà in Cina, in Turchia (popolo curdo) e anche nel suo paese. "La situazione in Russia è tremenda" per quanto riguarda la democrazia, ha denunciato l’ospite, aggiungendo: "Russi e cinesi hanno scelto la strada sbagliata. Il capitalismo dal volto umano" che propongono "è impossibile in regimi autoritari. Le libertà economiche senza quelle politiche e personali non portano a nulla". La Bonner ha infine invitato il Parlamento a "fare di più" per i diritti in Europa e nel mondo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy