ITINERARI DELLO SPIRITO: DON LUSEK (CEI), "JOSP FEST, VETRINA DEL VISSUTO DELLA CHIESA"

"Anche se l’Ufficio non è tra i partner ufficiali dell’Opera romana pellegrinaggi guardiamo con attenzione al Josp Fest e soprattutto favoriamo in questo evento la presenza di associazioni, enti, organismi che da anni sono mobilitati nell’ambito degli itinerari dello spirito". A parlare del 1° Festival internazionale degli itinerari dello spirito, presentato stamattina a Roma in una conferenza stampa, è don Mario Lusek, direttore dell’Ufficio nazionale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport della Cei. "Il Josp sarà una festa – prosegue don Lusek – in cui le varie aggregazioni ecclesiali presenti nel vissuto delle nostre Chiese particolari possono esprimere il meglio di sé, avendo uno spazio in cui far conoscere iniziative, proposte, eventi che le hanno caratterizzate in questi anni. Anche l’Amei (Associazione musei ecclesiastici italiani) parteciperà esprimendo la presenza nei territori di queste grandi risorse pastorali della Chiesa italiana". Queste due presenze, associazioni e musei, possono offrire, secondo don Lusek, "una vetrina ampia di quello che è il vissuto pastorale della Chiesa italiana". Infatti, degli itinerari dello spirito "non è tanto l’aspetto mercantile che ci interessa, ma quello di evangelizzazione, di annuncio, di promozione della vita ecclesiale attraverso il pellegrinaggio". (segue)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy