ELUANA ENGLARO: DI PIETRO (CATTOLICA), "IL PROVVEDIMENTO DI SACCONI UN PRIMO PASSO" (2)” “

Per Sacconi, le disposizioni della Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità "si applicano anche agli stati vegetativi". "Questo provvedimento che riguarda soprattutto le persone in stato vegetativo si estende a tutte le persone diversamente abili – sottolinea Di Pietro – ma è chiaro che rispetto alla categoria generale delle persone diversamente abili accanto alla alimentazione e all’idratazione c’è un’altra serie di interventi necessari di tipo terapeutico, di cura e di riabilitazione. Dunque, questo atto di indirizzo è solo un provvedimento di base". Insomma, chiarisce la docente, "l’indirizzo generico alle persone diversamente abili potrebbe comportare come conseguenza che si ritenga che solo l’alimentazione e l’idratazione vadano garantite, ma tra le persone cosiddette disabili i tipi di intervento necessari vanno molto al di là della semplice alimentazione e idratazione". D’altra parte, conclude Di Pietro, "anche le persone in stato vegetativo se non hanno un’adeguata riabilitazione non escono da quello stato".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy