UE: PACCHETTO CLIMA E PRESIDENZA FRANCESE SECONDO I GRUPPI PARLAMENTARI

"Il gruppo socialista accoglie positivamente l’accordo sul pacchetto clima" raggiunto al summit Ue della scorsa settimana, che andrà in votazione nella sessione plenaria dell’Europarlamento (15-18 dicembre). Lo spiega Dimitris Komodromos, dell’ufficio stampa dei socialisti a Strasburgo, il quale aggiunge che per il voto in aula è però in corso una discussione nel gruppo. Sulla direttiva riguardante l’orario di lavoro (che permetterebbe un’estensione fino a 60 ore settimanali) i socialisti sono invece contrari. Il commento al summit dei 27 per i popolari viene dal presidente del gruppo, Joseph Daul, che afferma: "Quando l’Europa lo vuole, quando è unita e si fissa degli obiettivi ambiziosi ma realisti", essa diventa "un valore aggiunto per i cittadini". I popolari a Strasburgo sosterranno gli accordi raggiunti dai capi di Stato e di governo per quanto riguarda l’ambiente e le azioni per affrontare la crisi economica. Per Neil Corlett, portavoce dei liberaldemocratici, il bilancio del summit "è piuttosto positivo" così come lo è più sui sei mesi di presidenza di turno francese. Sul pacchetto clima "il bicchiere è mezzo pieno". I verdi, invece, spiega il portavoce Helmut Weixler, ritengono che le decisioni assunte in materia energia/clima "avrebbero dovuto essere più ambiziose".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy