SCUOLA: AGE, "POSITIVA L’APERTURA DI DIALOGO"

"Non possiamo che accogliere positivamente la fase di dialogo e apertura in atto, che, senza dubbio, porterà a valorizzare le positività presenti nelle proposte del Ministro, limitando, invece, il prevalere di una visione economicista del sistema scolastico, del quale non è possibile considerare solo i costi". Le decisioni assunte ieri dal Governo, in tema di riforma scolastica, trovano oggi l’approvazione dell’Associazione italiana genitori (Age). "La scuola – dichiara il presidente nazionale dell’Age, Davide Guarneri – è un investimento per il futuro del Paese: il denaro speso nella scuola pubblica (cioè il sistema statale e paritario) è garanzia per la ripresa dell’economia, per la crescita del Pil. Nel contempo, rafforzando l’autonomia e la valutazione d’istituto e coinvolgendo la responsabilità di dirigenti, genitori e docenti, anche la spesa per l’istruzione potrà essere gestita sempre meglio e con oculatezza, in funzione di un’autentica qualità". A questo punto, aggiunge, "i genitori chiedono di essere direttamente coinvolti anche nel confronto sull’applicazione delle norme relative alla scuola dell’infanzia e primaria, prima dell’emanazione dei regolamenti stessi. Tra politica e sindacato – conclude Guarneri – è necessario rafforzare lo spazio dell’associazionismo, della rappresentanza dei genitori anche in vista della riforma degli organi di governo della scuola dai quali non intendiamo essere esclusi".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy