INDIA: MUMBAY, VENERDÌ CATENA UMANA PER LA PACE

"Stringiamo le mani per l’unità": con questo slogan i cattolici di Mumbai si mobilitano per la pace, dopo i recenti attentati: l’associazione "Bombay Catholich Sabha", che riunisce la maggior parte del laicato cattolico della città, ha organizzato una "Catena umana per la pace" che sarà costruita in città il 12 dicembre per simboleggiare il desiderio di unità e riconciliazione fra tutti i cittadini di Mumbai. Lanciata dalla Chiesa cattolica, l’idea di una catena umana ha coinvolto i fedeli di altre confessioni cristiane, di altre religioni (indù, buddisti, musulmani, sikh) e altri cittadini che circonderanno con un vasto abbraccio i luoghi religiosi e politici, simboli principali della città, esprimendo il desiderio e la speranza di armonia fra tutta la popolazione. Alla manifestazione hanno aderito oltre 100 organizzazioni della società civile, movimenti studenteschi, sindacati, associazioni per i diritti umani, organizzazioni non governative e migliaia di semplici cittadini. "Noi, popolo di Mumbai, che abbiamo visto odio e sangue nella nostra città, promettiamo che non ci arrenderemo al terrore e a quanti predicano la guerra, la violenza, l’odio e l’intolleranza. Ci impegniamo a tenere Mumbai come città unita e pacifica e a costruire un mondo basato sui principi di tolleranza, pace, uguaglianza e giustizia", afferma il manifesto diffuso dagli organizzatori.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy