BENEDETTO XVI: INCONTRO UNIVERSITARI, LA "FORZA DI NOVITÀ SEMPRE ATTUALE" DEL VANGELO (2)

Il nocciolo dell’annuncio di Paolo sta nella "novità della salvezza portata da Cristo all’umanità: nella sua morte e risurrezione la salvezza è offerta a tutti gli uomini senza distinzione", ha aggiunto il Papa, che ha anche chiarito: "Offerta, non imposta. La salvezza è un dono che chiede sempre di essere accolto personalmente. È questo, cari giovani, il contenuto essenziale del Battesimo che quest’anno vi viene proposto quale Sacramento da riscoprire e, per alcuni di voi, da ricevere o da confermare con una scelta libera e consapevole". Benedetto XVI ha, quindi, precisato che "la morte di Cristo, per la potenza di Dio, è fonte di vita, sorgente inesauribile di rinnovamento nello Spirito Santo". Essere "battezzati in Cristo", perciò, "significa essere immersi spiritualmente in quella morte che è l’atto d’amore infinito e universale di Dio, capace di riscattare ogni persona e ogni creatura dalla schiavitù del peccato e della morte". D’altra parte, "la vita nuova del cristiano" consiste nell’amore di Cristo, da cui nessuno ci potrà separare, come avverte Paolo nella Lettera, che è "un messaggio di fede, certo, ma è al tempo stesso una verità che illumina la mente, dilatandola secondo gli orizzonti di Dio; è una verità che orienta la vita reale, perché il Vangelo è la via per giungere alla pienezza della vita".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy