UNIVERSITÀ CATTOLICA: ORNAGHI (RETTORE), "PER IL ‘GEMELLI’ RISCHIO DI DIMEZZAMENTO"

” “”Il Policlinico Gemelli è ormai assai vicino – drammaticamente prossimo – all’impossibilità di adempiere compiutamente il suo servizio pubblico mantenendo inalterati non solo la diffusamente riconosciuta efficienza nella gestione economica, ma anche e soprattutto gli apprezzati standard di cura dei degenti e assistenza ai cittadini”: lo ha detto stamane a Roma il rettore dell’Università Cattolica, Lorenzo Ornaghi, lanciando l’allarme sul futuro dell’ospedale, tra i più apprezzati della capitale. Il rettore ha invitato a “immaginare che cosa sarebbe e comporterebbe per Roma, per il Lazio, per l’intero nostro Paese,un policlinico ‘A. Gemelli’ dimezzato” per via dei tagli annunciati a livello governativo. “Per fronteggiare l’emergenza – ha proseguito – sono stati chiesti sacrifici a ognuno di coloro che lavorano nel Policlinico”. Ma – ha poi aggiunto – “anche quando lo stato attuale di emergenza finalmente si attenuasse e potessimo lasciarlo dietro di noi (..) la questione che si porrebbe sarebbe: verso quale realtà del Policlinico intendiamo andare per i prossimi decenni? Con quali gradi di compatibilità tra l’universalismo dell’assistenza e le alte o altissime specializzazioni, che necessariamente non potranno essere altrettanto generali?”. L’ospedale dispone di 1900 posti letto. Nel 2007 ha curato 101 mila pazienti. Le prestazioni sono state 8 milioni e 849 mila.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy