L’OSSERVATORE ROMANO: MONS. ETEROVIĆ, GLI "ASPETTI POSITIVI" DEL SINODO DEI VESCOVI” “

"Più passa il tempo, più vengono alla luce i suoi aspetti positivi". In un’intervista all’Osservatore Romano, il segretario generale del Sinodo dei vescovi, mons. Nikola Eterović, ripercorre il recente appuntamento sinodale. "Il Sinodo – ricorda – è stato un’autentica «scuola dell’ascolto». Solo ascoltando si può avere un’idea della ricchezza di culture, di lingue, di situazioni sociali e soprattutto di dinamismo ecclesiale che caratterizza le singole diocesi". "La riscoperta della Parola di Dio – riflette mons. Eterović – è un richiamo alla Chiesa perché diventi luogo di riconciliazione. Questo ha conseguenze pastorali importanti, perché ai credenti spetta il dovere di trasmettere la riconciliazione al mondo moderno attraversato da conflitti e tensioni". Tra gli argomenti maggiormente dibattuti vi è stato quello delle omelie. A tal proposito, precisa il segretario generale, "l’omelia come comunicazione della dottrina della Chiesa ha per scopo fortificare la fede, chiamare alla conversione e preparare all’attuazione del mistero pasquale nella vita di ogni giorno". Compito che richiede "un’adeguata preparazione, a cominciare dai seminari". A livello ecumenico ed interreligioso, invece, mons. Eterović ricorda la presenza del rabbino, come pure quell’"avvenimento importantissimo" che è stato la preghiera alla presenza del Patriarca ecumenico Bartolomeo I.” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy