LIBERTÀ RELIGIOSA: CARD. SCOLA E FRANCESCO BOTTURI IN DIALOGO SU "LIBERTÀ E VERITÀ"

Ribadire "il carattere decisivo del tema della libertà religiosa, rispetto al pungo percorso di costruzione della nuova Europa". Questo, spiega mons. Luigi Mistò, direttore di Villa Cagnola, l’obiettivo principale del Convegno su "Libertà religiosa e verità: l’educazione alla libertà", in programma domani (ore 18-20), a Villa Cagnola di Gazzada (Varese), per iniziativa dell’Istituto Superiore di Studi Religiosi e della Fondazione Ambrosiana Paolo VI. Protagonisti dell’incontro, il card. Angelo Scola, patriarca di Venezia, che dialogherà sul tema del Convegno con Francesco Botturi, dell’Università cattolica di Milano. Si tratta – ricordano gli organizzatori – della terza tappa di un itinerario di riflessione sul tema della libertà religiosa, avviato nell’autunno dello scorso anno alla presenza del card. Tarcisio Bertone, segretario di Stato vaticano, e proseguito durante l’estate con il seminario di studi dedicato ai rapporti con l’Islam, nella prospettiva della costruzione della "casa comune europea". Domani il card. Scola affronterà la questione relativa al rapporto tra libertà e verità, occupandosi del problema dell’educazione. Il filosofo Botturi parlerà invece di "libertà religiosa e sfida del relativismo". Ad aprire i lavori sarà mons. Luigi Stucchi, vescovo di Varese, a seguire la presentazione di mons. Mistò. L’incontro terminerà con un dibattito con il pubblico.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy