FAMILY DAY: PEZZOTTA (PORTAVOCE), "LA FAMIGLIA È UNA CAUSA NAZIONALE". 1 MILIONE E MEZZO IN PIAZZA

"Vogliamo bene alla nostra Costituzione e per questo vogliamo che nella Repubblica Italiana si rimetta al centro il tema della famiglia dal punto di vista culturale, sociale, economico e politico". Lo ha detto Savino Pezzotta, portavoce del Family Day, chiudendo la manifestazione che ha visto la partecipazione di oltre 1 milione e mezzo di persone. "Vogliamo fare della famiglia una causa nazionale e stabilire il principio che ognuno deve poter avere i figli che vuole, senza che questo comporti una drastica diminuzione del tenore di vita". Pezzotta ha riconosciuto che "per molto tempo si è pensato che la famiglia ponesse solo domande socio-economiche e abbiamo trascurato le questioni più profonde, ovvero quelle mutazioni culturali e di costume che indebolivano la famiglia sul piano dei principi e dei valori, lasciando spazio a una visione individualista che ne minava le fondamenta". "Siamo qui – ha aggiunto – per affermare che la famiglia è il nocciolo costitutivo della società, costruito attorno ad un rapporto, il più possibilmente stabile, di coppia e cioè di un uomo e una donna. Conosciamo tutte le difficoltà, i problemi e le tensioni che attraversano le famiglie, eppure siamo convinti che dobbiamo puntare ad una cultura del legame e non a quella della dissociazione che si ammanta in modo mistificante sotto l’egida della libertà. Proprio per questo parliamo di famiglia e non di famiglie". (segue)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy