FAMILY DAY: IN PIAZZA ANCHE DONNE MUSULMANE E FAMIGLIE STRANIERE

” “"Cercare di aiutare le famiglie in crisi o in difficoltà viene prima di pensare ai Dico". Sono parole di Souad Sbai, presidente delle donne marocchine e membro del Comitato laico in difesa della famiglia, in una videotestimonianza trasmessa dalla diretta di Sat2000 sul "Family Day" di piazza S.Giovanni. "Anche noi donne musulmane – ha detto riferendosi idealmente alla delegazione di donne musulmane presenti in piazza – vogliamo valorizzare, aiutare la famiglia in crisi o in difficoltà. Anche noi abbiamo voglia di famiglia". E di "voglia di famiglia" ha parlato dal palco anche la famiglia Qudadesse, che viene da Scutari, in Albania; tra la folla anche altre famiglie di immigrati, molti di loro ormai "naturalizzati" in Italia. "Volevamo una vita migliore – hanno raccontato i due coniugi albanesi, tre figli – e siamo riusciti ad integrarci grazie agli amici, alla brava gente che abbiamo incontrato. Oggi vediamo un futuro migliore per i nostri figli, che noi non abbiamo mai avuto".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy