FAMILY DAY: FORUM FAMIGLIE MARCHE, IL COMPITO DELLA GIORNATA

“Nelle fasi preparatorie del Family Day abbiamo avuto numerose richieste di incontro da parte di gruppi, associazioni, realtà parrocchiali. L’interesse tra la gente era molto vivo e anche i mass-media locali hanno dato spazio alla nostra voce”. Lo dice Andrea Speciale, presidente del Forum delle associazioni familiari delle Marche, giunto a Roma, in piazza San Giovanni in Laterano, molto presto insieme a una folta delegazione regionale composta da una settantina di pullman. "È il numero di cui abbiamo conferma – aggiunge Speciale – anche se vanno poi aggiunti i pullman organizzati da associazioni e movimenti vari, che non siamo stati in grado di conteggiare". Alla domanda su quali aspetti siano risultati eventualmente problematici da spiegare circa il “Family Day”, ha così risposto: "In genere abbiamo trovato un vivo interesse, senza preclusioni o forme di ostilità particolari. Piuttosto risultava a volte difficile comprendere perché insistiamo tanto sull’aspetto sociale della famiglia e sul fatto che debba godere di particolari tutele e diritti diversi e più ampi rispetto a quelli dei singoli. È proprio questo il compito della giornata: affermare il valore della famiglia che deve essere tutelato per davvero da parte del legislatore".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy