EUROPA: INCONTRO ECUMENICO A STOCCARDA. RICCARDI (S.EGIDIO), "UN GRANDE ORIZZONTE"

"Questa Europa ci interessa, anzi è l’orizzonte della nostra vita". Lo ha detto questa mattina Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant’Egidio, intervenendo alla manifestazione "Insieme per l’Europa", promossa a Stoccarda da 250 movimenti e comunità cristiane europee. Dopo aver ripercorso a grandi linee la storia dell’Europa dell’ultimo secolo, Riccardi ha sottolineato che se "le nostre comunità saranno più sorelle, i popoli europei saranno più fratelli. L’unità tra cristiani deve divenire la madre della collaborazione quotidiana che ci affratella e della preghiera comune che ci raccoglie. Questo è il cemento di un’Europa unita". "Siamo in venticinque Paesi: è un grande orizzonte di genti unite e diverse", ha aggiunto il fondatore della Comunità di Sant’Egidio: "Abbiamo la pace, le risorse economiche, la libertà per sognare un futuro bello. Per i nostri Paesi, per le giovani generazioni. Possiamo sognare! Siamo liberi per farlo. La libertà è un grande dono. La libertà, l’abbiamo sofferta. I nostri padri hanno pagato per la libertà. Penso al pastore Paul Schneider, ucciso a Buchenwald, all’amore per la libertà di Bonhoeffer, alle centinaia di migliaia di cristiani, anche cattolici e evangelici, uccisi in terra sovietica e nell’Est". Secondo Riccardi, "la libertà è una eredità da accettare con responsabilità". (segue)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy