EUROPA: INCONTRO ECUMENICO A STOCCARDA. LUBICH (FOCOLORI), "MA DIO NON È ASSENTE"

"Vogliamo fare un passo più in profondità: dare la priorità ad amare e seguire il nostro modello: Cristo crocifisso e abbandonato. Così potremo raccogliere il grido dell’umanità di oggi, e per il Suo grido che ha tutto redento creare attorno a noi la società rinnovata che il mondo attende". Con queste parole Chiara Lubich, fondatrice del Movimento dei Focolari, si è rivolta ai partecipanti alla manifestazione europea "Insieme per l’Europa", promossa da circa 250 movimenti e comunità cristiane europea nella città tedesca di Stoccarda. Per la Lubich (il suo contributo è stato letto da una collaboratrice), Dio "sembra non essere più, soprattutto per noi in Europa, l’interlocutore a cui rivolgersi per risolvere i problemi e i quesiti che ci stanno a cuore. Si costata con preoccupazione come i valori cristiani facciano sempre meno testo e il dichiararsi cristiano sia ormai abbastanza raro. Viviamo, quindi, in un mondo in cui, per così dire, Dio sembra assente e il Vangelo non è più considerato fonte di riferimento". Anche le principali feste liturgiche cristiane "portano sì ancora il loro nome – spiega la fondatrice dei Focolari – ma sono sempre meno vissute nel loro significato religioso". (segue)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy