EUROPA: INCONTRO ECUMENICO A STOCCARDA. IL MESSAGGIO FINALE

"Testimoniare il continuo sviluppo di una nuova comunione tra di noi, frutto che solo lo Spirito di Dio può dare. In questa comunione vediamo più chiaramente la nostra responsabilità nell’affrontare la sfida dell’Europa di oggi: una forte coesione sociale nella molteplicità culturale. La consapevolezza che le nostre diversità rappresentano una ricchezza e non un motivo di paura o di separazione, può diventare un segno di speranza ovunque sia in pericolo la convivenza". È quanto scrivono i partecipanti alla manifestazione ecumenica “Insieme per l’Europa" svoltasi oggi a Stoccarda su iniziativa di 250 movimenti e comunità cristiane. I movimenti vogliono porsi a servizio della pace e dell’unità che sono "a fondamento dell’Europa di oggi" e vogliono "comunicare all’Europa e al mondo il Vangelo della vita e della pace che anima i nostri Movimenti e le nostre Comunità". "Vogliamo offrire – si legge nel messaggio firmato oggi – il contributo di un Vangelo sempre attuale e vitale. Desideriamo mostrare oggi i frutti delle radici cristiane dell’Europa – passato, presente e futuro della sua storia – che furono vive anche nei Padri fondatori. Siamo grati a tutti coloro che si sono impegnati per la riconciliazione e la pace tra i popoli europei". (segue)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy