POLONIA: LA CONFERENZA EPISCOPALE SULLE DIMISSIONI DI MONS. WIELGUS

La Presidenza della Conferenza episcopale polacca dopo le dimissioni del mons. Stanisław Wielgus dall’incarico dell’arcivescovo di Varsavia avvenute ieri ha diffuso un comunicato nel quale chiede "a tutti i fedeli di cercare di accettare questa difficile esperienza nello spirito della fede e di accogliere nelle preghiere la Chiesa in Polonia".” “"La Chiesa polacca – si legge – oggi deve con umiltà guardare nella verità il proprio passato, presente, e futuro. Mons. Wielgus ha volontariamente presentato le dimissioni dall’incarico affidatogli, a causa delle accuse gravi che gli sono state rivolte. Tale decisione di dimissioni che testimonia la sua preoccupazione per il bene della Chiesa gli fa onore. Nello stesso modo la decisione del Santo Padre Benedetto XVI, di accettare queste dimissioni, testimonia la sua preoccupazione per lo svolgimento tranquillo del lavoro pastorale in Polonia". Il comunicato é firmato dal presidente della Conferenza episcopale polacca mons. Józef Michalik, dal vicepresidente mons. Stanisław Gądecki e dal segretario generale mons. Piotr Libera. La Conferenza episcopale polacca si rivolge inoltre ai rappresentanti dei media chiedendo di "rispettare la decisione dell’arcivescovo Wielgus ed evitare le interpretazioni esagerate dei fatti, non conformi alla verità". (segue)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy