MONS. WIELGUS: P. LOMBARDI (SALA STAMPA VATICANA) SU DIMISSIONI

Un commento sulle dimissioni di mons. Wielgus è venuto ieri dal direttore della sala stampa della Santa Sede, padre Federico Lombardi. " A tanti anni di distanza dalla fine del regime comunista – ha detto a Radio Vaticana – venuta a mancare la grande e inattaccabile figura di Papa Giovanni Paolo II, l’attuale ondata di attacchi alla Chiesa cattolica in Polonia, più che di una sincera ricerca di trasparenza e verità, ha molti aspetti di una strana alleanza fra i persecutori di un tempo e altri suoi avversari e di una vendetta da parte di chi nel passato l’aveva perseguitata ed è stato sconfitto dalla fede e dalla voglia di libertà”. Anche se le dimissioni rappresentano "una soluzione adeguata", ha sottolineato, "il caso di mons. Wielgus non è il primo e non sarà probabilmente l’ultimo caso di attacco a personalità della Chiesa in base a documentazione dei servizi del passato regime: si tratta di un materiale sterminato e nel cercare di valutarne il valore e di trarne conclusioni attendibili, non bisogna dimenticare che é stato prodotto da funzionari di un regime oppressivo e ricattatorio". Ha aggiunto che questo "é un momento di grande sofferenza per una Chiesa a cui tutti dobbiamo moltissimo e che amiamo, che ci ha dato pastori della grandezza del card. Wyszynski e soprattutto di Giovanni Paolo II. La Chiesa universale deve sentirsi solidale spiritualmente con la Chiesa che é in Polonia".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy