EUROPA E GIOVANI: VAN LUYN (COMECE), TAIZÉ INVITA A "SUPERARE I CONFINI"

” “"Ci stiamo dimenticando della vita umana e della sua dimensione spirituale. La costruzione dell’Europa non può basarsi esclusivamente su valori economici, politici e scientifici". È quanto ha dichiarato al SIR il presidente della Commissione delle Conferenze episcopali della Comunità europea (Comece), mons. Adrian van Luyn, a margine dell’incontro di Taizé a Bruxelles, promosso proprio dalla Comece. "Non possiamo prescindere dalla riscoperta dei valori umani che non devono sottostare a interessi di parte", ha aggiunto il presidente della Comece, che ha additato Taizé come esempio di costruzione pacifica di culture e confessioni. "Comprensione, dialogo e conoscenza sono i tratti distintivi di un processo di cammino e di integrazione europea. Taizé non ha un progetto politico ma offre un contributo per superare i confini ed avvicinare i popoli. Sarebbe bello – ha concluso – promuovere incontri come questo anche con altri gruppi, associazioni e movimenti ecclesiali".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy