IRAQ: DA OGGI PER TRE GIORNI LA CHIESA CALDEA OSSERVA IL DIGIUNO DI NINIVE

Prende ufficialmente il via questa mattina, ad Ankawa, con una messa celebrata nella chiesa caldea di Saint Joseph, il Digiuno di Ninive, che precede di tre settimane quello quaresimale. Il digiuno, che nel rispetto della tradizione cattolica caldea è iniziato di fatto domenica 28 sera, durerà tre giorni a partire da oggi e comporterà una totale astensione da cibo e bevande dalla mezzanotte al successivo mezzogiorno, cui seguirà la possibilità di nutrirsi escludendo però i cibi ed i condimenti di origine animale. La liturgia sarà in aramaico mentre per la sempre più numerosa comunità caldea in fuga dalle violenze del resto dell’Iraq, e che ha minore dimestichezza con questa lingua, un’altra Messa, ma in arabo, sarà celebrata nel pomeriggio. Già a dicembre 2006 il Patriarca di Babilonia dei Caldei, Emmauel III Delly, aveva invitato i fedeli in Iraq e nel mondo ad osservare il digiuno di Ninive "perché il Signore concedesse il dono della pace, della sicurezza e della stabilità all’Iraq, e perché si realizzasse un clima di fratellanza e carità tra i figli dell’Iraq”. Intanto il sito baghdadhope fa sapere che il Babel College, l’unica facoltà teologica cristiana in Iraq, recentemente trasferitosi da Baghdad ad Ankawa, è ora operativo tanto da poter offrire agli studenti, oltre ai corsi di filosofia e teologia anche corsi di inglese.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy