SCUOLE PARITARIE: COLOMBO (AGESC), "MENO FONDI E DISCRIMINAZIONI VERSO LE SCUOLE NON STATALI"

” “Grido d’allarme dell’Agesc (Associazione genitori scuole cattoliche) dopo le novità introdotte dal governo in materia di scuole paritarie ed esami di stato. "La Finanziaria – dice la presidente nazionale Maria Grazia Colombo – ha previsto che nel 2007 siano destinati alle scuole paritarie ben 54 milioni di euro in meno rispetto agli anni scorsi e inoltre le famiglie non potranno più usufruire del contributo statale. Su queste decisioni esprimiamo un giudizio fortemente negativo". Un’altra preoccupazione dell’Agesc riguarda la norma discriminatoria verso le scuole paritarie per quanto riguarda gli esami di Stato. "I dirigenti e docenti delle scuole paritarie – spiega Marco Fabbri, dell’Agesc – non potranno fungere da presidenti e commissari esterni nella commissioni di esame delle scuole sia statali sia paritarie. Inoltre i docenti che svolgeranno funzioni di commissari interni nelle scuole paritarie non avranno una copertura delle spese inerenti il loro ruolo, a differenza dei docenti delle scuole statali. Quindi una doppia discriminazione che valutiamo come forma di neostatalismo, che va contro la linea del rispetto e sostegno alla ‘parità’".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy