LEBBRA: GIORNATA MONDIALE, UNA MALATTIA DIMENTICATA” “

"Lebbra: una malattia dimenticata" è lo slogan della 54 ma Giornata mondiale dei malati di lebbra che si celebra domenica prossima 28 gennaio. La celebrazione fu istituita nel gennaio 1954 da Raoul Follereau, il giornalista e scrittore francese che spese la sua esistenza per salvare i malati di lebbra. A livello nazionale l’Aifo (Associazione italiana amici di Raoul Follereau) coordina le iniziative della giornata che anche quest’anno prevedono l’allestimento di banchetti in centinaia di città per distribuire il “Miele della solidarietà”, vasetti prodotti da ex-malati di lebbra con il cui ricavato si finanzieranno la cure dei malati in Brasile, secondo Paese al mondo per la lebbra e sul quale quest’anno è incentrata la campagna di sensibilizzazione dell’Aifo. Sono circa 300 mila nel mondo, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, i nuovi casi di lebbra rilevati nel 2005. La regione con maggior numero di casi è l’Africa, seguita dall’America e il Mediterraneo orientale. Mentre il Paese con più casi (più di 200 mila casi nuovi ogni anno) è l’India e il secondo il Brasile (40 mila casi nel 2005). A seguire il Madagascar e il Mozambico.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy