GIORNATA DELLA MEMORIA: CARD. BERTONE, "LA STORIA DEI GIUSTI UNA CORRENTE DI BENE CHE HA ATTRAVERSATO L’UMANITÀ"

"La storia della Chiesa cattolica del 1900 si è imbattuta in una tragedia senza precedenti come lo sterminio degli ebrei, che ha messo a repentaglio l’Europa con i suoi valori umani e religiosi, cui si sono aggrappati gli uomini di buona volontà". Lo ha detto, intervenendo ieri, alla presentazione, a Roma, del libro di Martin Gilbert, "I Giusti. Gli eroi sconosciuti dell’Olocausto", il card. Tarcisio Bertone, segretario di Stato vaticano. Per il porporato, "la storia dei Giusti è la storia di una corrente di bene che ha attraversato l’umanità a prescindere dalla religione ed anche a rischio della vita propria e dei familiari". Si è trattato di "una guerra pacifica e senza retorica contro le forze del male e contro i pregiudizi del loro stesso ambiente". In questa guerra, ha sottolineato il card. Bertone, "la Chiesa cattolica ebbe un ruolo rilevante": "La storia dei Giusti s’intreccia con quella di Pio XII ed è una storia che cancella le polemiche di collaborazionismo papale e di antisemitismo". Infatti, si evince "una chiara attitudine di Pio XII di aiutare in ogni modo gli ebrei perseguitati"; inoltre, proprio "seguendo le direttive di Pio XII, la Santa Sede cercò, non solo di organizzare la ricerca dei dispersi, ma anche di coordinare gli sforzi in favore delle vittime e di trasmettere un esempio ai fedeli".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy