EUROPA: EUROBAROMETRO, "DISCRIMINAZIONE ANCORA AMPIAMENTE DIFFUSA NELL’UE A 27"

"Più della metà degli europei pensa che non si faccia abbastanza per combattere la discriminazione nei loro paesi e la maggior parte degli interpellati ritiene che la discriminazione sia ampiamente diffusa" nel vecchio continente. Eurobarometro ha fotografato, per l’avvio dell’Anno europeo sulle pari opportunità, l’atteggiamento dei cittadini Ue in questo ambito. I risultati dell’indagine sono stati presentati oggi a Bruxelles, assieme al sito dell’Anno speciale e al programma del "Summit per l’eguaglianza" che si terrà a Berlino il 30 e 31 gennaio. Vladimír Špidla, commissario europeo per l’occupazione, gli affari sociali e le pari opportunità, ha affermato: "I risultati del sondaggio indicano chiaramente che il livello della discriminazione rimane alto per gli europei e che essi sono favorevoli all’adozione di misure più severe per combattere i pregiudizi, l’intolleranza e le disuguaglianze". Il commissario confida che "il 2007, dichiarato Anno europeo sulle pari opportunità per tutti, animerà un dibattito vivace sulla diversità, dando nuovo slancio e maggiore efficacia alla lotta contro la discriminazione". (segue)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy