EUROPA: LA "RICETTA" DEL PARLAMENTO UE PER LA SICUREZZA STRADALE (2)

Tra le misure contenute nella relazione votata dall’Europarlamento a Strasburgo ne emergono alcune ritenute di "maggiore efficacia": anzitutto l’"armonizzazione della segnaletica in tutti i paesi comunitari"; quindi il divieto di sorpasso per gli autocarri con un peso superiore alle 12 tonnellate; "sanzioni più severe per i trasgressori" dei codici; lo sviluppo di nuove tecnologie per la sicurezza; infine l’obbligo del "tasso zero di alcolemia per i neopatentati". Difficile, invece, armonizzare i limiti di velocità, partendo dall’attuale situazione diversificata tra gli Stati. I parlamentari ritengono necessario anche "concentrarsi su una serie di politiche miranti all’attuazione più efficace della legislazione" (cinture di sicurezza, rispetto dei codici), al miglioramento delle norme di idoneità alla guida (patenti, comportamento dei conducenti, rispetto dei pedoni), al "miglioramento delle infrastrutture (qualità delle reti autostradali e stradali, segnaletica) e al miglioramento dei veicoli (controlli periodici, modelli)". Il Parlamento approva la proposta della Commissione sull’obbligo di specchietti retrovisori privi di angoli ciechi, e "chiede iniziative volte a imporre l’obbligo di guida con i fari di giorno", nonché la segnalazione dei contorni dei mezzi pesanti. ” ” ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy