FORMAZIONE PROFESSIONALE: BONDONE (CONFAP), "MANTENERE LA PARI DIGNITÀ, LE RISORSE SONO UN FALSO PROBLEMA"

"L’offerta educativa e formativa che il sistema della formazione professionale di ispirazione cristiana è in grado di mettere a disposizione dei giovani e delle famiglie è ampio, articolato e di qualità. Per questo non solo non temiamo, ma anzi auspichiamo che l’ ‘accreditamento’ pubblico sia serio, efficace e valido": lo ha detto Attilio Bondone, presidente nazionale della Confap (la Confederazione degli enti e centri di ispirazione cristiana), durante il seminario di studio promosso oggi a Roma dalla CEI su "Obbligo di istruzione e formazione professionale nello scenario di Lisbona". "Ciò che ci sta a cuore è che sia mantenuta la ‘pari dignità’ dei due sistemi, quello dell’istruzione e quello della formazione, unica condizione per poter dare ai giovani la possibilità di una scelta veramente ampia e libera. Quanto invece al tema delle ‘risorse’ economiche, da qualcuno sollevato come problema che metterebbe a rischio la sopravvivenza del sistema della formazione, io dico che è un falso problema – ha sottolineato Bondone -. Infatti, se si alza a 16 anni l’obbligo e si ricomprende la formazione per assolverlo, bisogna anche finanziarla di conseguenza. E comunque si tratta solo del 5% del sistema nel suo complesso".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy