ECUMENISMO: KOBIA (WCC), "CERCARE L’UNITÀ LAVORANDO PER LA GIUSTIZIA E LA RICONCILIAZIONE"

” “"La nostra vocazione è quella di essere persone che cercano e servono Cristo, essere Chiese vive". E’ quanto scrive Samuel Kobia, segretario generale del Consiglio mondiale delle Chiese (Wcc) in un messaggio rivolto alle Chiese e ai partner ecumenici impegnati nel cammino verso l’unità. "E’ insieme che troviamo il nostro posto nel mondo" scrive Kobia nel documento intitolato "Cristianità ecumenica nel XXI secolo". "Le chiese devono rispondere alle molte sfide globali come i diritti umani, la salvaguardia dell’ambiente e del clima, la violenza. Esse devono trovare nei diversi luoghi nuove vie di testimonianza. Dobbiamo pregare per l’unità lavorando per la giustizia e la riconciliazione, nello sviluppo del dialogo interreligioso". "Mentre molte cose nel nostro mondo ci spingono da parte – conclude Kobia – le opportunità di trovare forza nell’unità oggi sono più che mai numerose. La vita ci è data non per dominare ma per condividere gioia e gratitudine". Si aprirà il prossimo 18 gennaio (fino al 25) la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani sul tema "Fa udire i sordi e fa parlare i muti".” ” ” ” ” ” ” ” ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy